EUROVELO: TUTTA L’EUROPA IN BICICLETTA

eurovelo-banner-295x196.jpg

Magari nessuno di noi ha mai pensato di andare da Roma a Parigi in bicicletta ma tra poco, magari per i più sportivi, questa impresa sarà possibile.
La Commissione europarlamentare Trasporti e Turismo del Parlamento europeo ha difatti votato a favore dell’inclusione della ciclabilità all’interno delle reti infrastrutturali Ten T, Trans European Network Transport.
Grazie a questa decisione del Parlamento europeo, da un’idea che nasce già nel 1995, questa rete, che incorpora vie ciclabili esistenti o in programma nazionali e regionali in una singola rete europea, potrà avviare una serie di finanziamenti per investimenti nelle infrastrutture ciclabili in tutti gli Stati Membri.
L’obiettivo di EuroVelo  è di assicurare l’implementazione di piste ciclabili di alta qualità in tutti i Paesi europei e applicare le migliori pratiche europee tra i vari confini ed armonizzare i diversi standard.
Si punta ad incoraggiare un gran numero di cittadini europei ad utilizzare la bicicletta promuovendo così abitudini volte ad un viaggio sostenibile e salutare sia per gli spostamenti giornalieri sia per il turismo ciclato.
Attualmente, la rete consiste di oltre 45,000 km di piste ciclabili e, con le  migliaia di chilometri ulteriormente previsti, la rete, una volta completata, presumibilmente nel 2020, supererà i 70.000 chilometri.
Cartelli che segnalano il passaggio di EuroVelo si possono già trovare in Austria, Francia, Germania, Ungheria, Serbia, Slovacchia, Svizzera e in Inghilterra.

Leonardo Annese

Condividi l'articolo