Tu sei qui

5G: La rete del futuro

Il 5G, la rete di quinta generazione, arriverà ufficialmente a partire dal 2020 e permetterà di collegare ad alta velocità e con bassa latenza milioni di dispositivi in tutto il mondo, consentendo la realizzazione di progetti come le auto connesse, l'Internet delle Cose, le Smart City e le Smart Home di nuova generazione.

La nuova rete è il frutto di un’evoluzione nel campo della connessione mobile che ebbe inizio nel 1991 con la nascita del 2G tutto incentrato sui servizi voce. Con il 3G si cominciò a utilizzare internet in mobilità ad alta velocità. Tuttavia, solo con l’attuale 4G, l’internet mobile a banda larga ha avuto il sopravvento migliorando non solo la velocità ma anche l’efficienza.

Ancora non è stata data una precisa definizione di 5G, in quanto per adesso sono stati indicati solo gli obiettivi da realizzare. Si prevede comunque che la creazione di uno standard comune dovrebbe arrivare probabilmente nel 2018 e sarà frutto del lavoro congiunto degli operatori, delle aziende e dei governi dei Paesi.

Solo dopo la creazione dello standard comune sarà possibile predisporre i primi dispositivi compatibili, le infrastrutture necessarie alla sua implementazione nonché risolvere tutti i problemi normativi in materia di distribuzione delle frequenze, utilizzo e costi.

Con il nuovo standard di comunicazione mobile ad alta velocita si potrà senza problemi scaricare programmi pesanti o vedere film in 4K in mobilità. In altri termini, il 5G permetterà di rendere realtà tutti quei progetti che fino a oggi sembrano fantascienza!

Il 5G è pensato come una rivoluzione finalizzata a permettere che “tutto sia connesso con tutto”. Infatti, la velocità di connessione dovrebbe essere tra le 100 e le 1000 volte più veloce rispetto al 4G LTE, garantendo, in ogni momento, alta velocità e tempi di risposta ridottissimi poiché potrà utilizzare sempre la frequenza migliore per la trasmissione.

Per ottenere tali prestazioni, verranno sfruttate le onde millimetriche, ossia le onde radio comprese tra 30 e 300 GHz con lo spettro di frequenza più elevato possibile, tanto che nessuno Stato lo ha ancora assegnato.

L’utilizzo del 5G non sarà finalizzato esclusivamente alla navigazione rapida su internet da smartphone e tablet, ma consentirà di creare una rete veloce a cui ogni singola “cosa” sarà collegata. Si prevede che entro il 2023 il 20% della popolazione mondiale sarà connessa.

Per le future Smart home sarà previsto di tutto, dagli elettrodomestici connessi in rete fino a un sofisticato sistema che permette di risparmiare acqua ed energia elettrica tramite sensori. Nonché, grazie al 5G sarà ulteriormente migliorato l'intrattenimento poiché sarà possibile vivere una partita di calcio o di basket da spettatore privilegiato, posizionandosi come se si fosse sul campo.

Anche l’agricoltura beneficerà del 5G in quanto le fattorie del futuro utilizzeranno sensori 5G per l'irrigazione e la qualità del suolo, dando il giusto grado di fertilizzante.

Il settore automobilistico assisterà ad una grande evoluzione poiché le auto a guida autonoma avranno grandi benefici visto che verrà consentito di dialogare in tempo reale con le infrastrutture delle strade ottenendo informazioni vitali per la sicurezza dei conducenti. Gli stessi nodi stradali dialogheranno tra loro per garantire una migliore gestione del traffico deviando il percorso delle auto in caso di problemi.

Anche l’Italia sta cercando di mettersi in pari con l’evoluzione della rete. A questo proposito i principali gestori italiani, TIM, Vodafone, Wind e Fastweb hanno cominciato a predisporre la rete 5G, partendo da alcune sperimentazioni nell’ambito della telemedicina, del monitoraggio del traffico, fino a prevedere la realizzazione di un porto “intelligente” a Bari e tour turistici virtuali per la città di Matera proprio in occasione dell’anno (2019) in cui questa città sarà capitale europea della cultura.

Il 5G, insomma, sarà una grande risorsa per consentire all’umanità di compiere un grande un passo avanti verso il concetto di “Networked Society”.

Grazia Crocco

Categoria: 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer