Tu sei qui

Messaggio di errore

Notice: Undefined offset: 1 in counter_get_browser() (linea 70 di /web/htdocs/www.officinaitalia.it/home/sitoback/sites/all/modules/counter/counter.lib.inc).

La Norvegia leader nell'utilizzo di auto elettriche

La Norvegia risulta essere oggi l’unico Paese in Europa dove l’auto elettrica sta avendo davvero successo, tanto che un’auto su tre immatricolata è elettrica e circa il 40% delle vetture acquistate dai norvegesi è di tipo elettrico.

Negli ultimi sei anni, il numero complessivo di auto elettriche e/o ibride è cresciuto in modo esponenziale nel paese passando da tremila unità nel 2010 a 135mila nel 2016.

Per le strade norvegesi vi sono oggi più colonnine per la ricarica di auto elettriche che distributori di benzina.

La Norvegia è un Paese che rispetta l’ambiente e punta sull’energia pulita, visto che oggi le energie rinnovabili coprono circa il 67% del consumo primario di energia.

Questo successo nelle vendite dell’auto elettrica può essere dato da due fattori: il primo, consistente nella grande coscienza ecologica dei norvegesi che viene vista come un valore costitutivo; il secondo, riguarda i grandi incentivi del Governo all’acquisto di auto elettriche. Infatti, chi acquista un’auto elettrica di fascia media può risparmiare cinquemila euro, oltre ad avere ulteriori sconti sulla tassa di circolazione e agevolazioni sulle assicurazioni.

Tuttavia, la Norvegia sta avendo un problema relativo alle stazioni di ricarica, poiché queste sono inferiori di numero alla quantità di auto elettriche in circolazione in quanto c’è stato questo picco incredibile di vendite.

Il sistema delle auto elettriche porta numerosi vantaggi tra cui una manutenzione ordinaria meno costosa rispetto a qualsiasi altro modello con motore termico; una manutenzione straordinaria anch’essa meno costosa rispetto a qualsiasi modello di auto a combustione; costi di “carburante” notevolmente ridotti; esenzione dal bollo auto per i primi cinque anni e, infine, la possibilità di avere una copertura assicurativa (RC auto) scontata del 50%.

Tra gli svantaggi, va detto, comunque, che le batterie al litio per l’alimentazione delle auto elettriche, richiedono ancora ingenti investimenti, cosicché i prezzi di queste vetture rimangono decisamente alti rispetto a quelle alimentate con motori tradizionali, garantendo un’autonomia che solo in casi eccezionali supera realmente (al di là delle promesse) i 350 chilometri.

Inoltre, non bisogna dimenticare che per produrre le auto a emissioni zero, si genera comunque un livello alto di CO2 (anidride carbonica), che è il nemico numero uno dei nostri polmoni. Questo perché per consentire l’approvvigionamento costante delle stazioni di ricarica, nonché i processi di produzione dei componenti, richiedono, nelle centrali e nelle fabbriche, rispettivamente un maggior dispendio di materie prime (carbone e gas) e di energia elettrica prodotta e consumata.

In Italia, anche se ultimamente sono aumentate le vendite di auto elettriche, tuttavia il mercato sembra non decollare a causa dell’elevato costo e delle scarse infrastrutture per la ricarica.

In questo senso gli automobilisti chiedono incentivi governativi sull’acquisto delle auto elettriche, delle agevolazioni economiche sull’assicurazione auto, sui pedaggi autostradali, sui parcheggi a pagamento e la cancellazione del bollo auto.

Potremo chiederci, a questo punto, se il modello norvegese possa essere esportato in altri Paesi e con quali tempi.

Servirebbero incentivi da parte dei governi, un calmieramento dei prezzi e un impegno maggiore delle varie case automobilistiche.

Grazia Crocco

Categoria: 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer