Tu sei qui

Messaggio di errore

Notice: Undefined offset: 1 in counter_get_browser() (linea 70 di /web/htdocs/www.officinaitalia.it/home/sitoback/sites/all/modules/counter/counter.lib.inc).

Un italiano inventa l’algoritmo che prevede gli Tsunami

Giorgio Savastano, un giovane 27 enne di Ostia ha inventato un algoritmo di nome Varion (che sta per Variometric Approach for Real-time Ionosphere Observationin) in grado di prevedere l’arrivo di uno tsunami, potendo salvare così la vita di molte persone.

Il giovane ricercatore si avvale della disciplina della geomatica che monitora i cambiamenti del pianeta ed è in grado di contribuire alla prevenzione degli tsunami con un mix di informazioni utili a capire l’intensità delle onde in arrivo.

Questo meccanismo “sarà in grado di captare lo tsunami in anticipo in modo da diramare un segnale di allerta alla popolazione interessata", spiega Savastano. 

Varion sfrutta i sistemi di navigazione satellitare per osservare le perturbazioni nella ionosfera terrestre associate agli tsunami. La ionosfera è lo strato dell’atmosfera che si estende da circa 80 a 1000 km al di sopra della superficie terrestre. Una volta individuato l'evento, l'efficacia dell'algoritmo dipende tutta dalla distanza dell'epicentro dalla costa. "Più è in mare aperto, maggiore è il tempo che si ha per evacuare la zona che sta per essere colpita”.

Di recente ha ottenuto anche una proposta di lavoro direttamente dalla NASA.

Giorgio vorrebbe anche fare in modo di adattare l’algoritmo per studiare i terremoti e le eruzioni vulcaniche.

Savastano afferma in merito all’algoritmo: "Ho iniziato a lavorarci quando un intervento chirurgico mi ha tenuto fermo per mesi. Da una circostanza negativa è venuto fuori qualcosa di buono. È difficile dire quante vite si potrebbero salvare, il margine di tempo per l’evacuazione dipende dalla distanza dell’epicentro dalla costa."

Grazia Crocco

Categoria: 

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer