Nuova APP contro i rifiuti

Una nuova App per cellulari , voluta da 12comuni del Consorzio Villoresi, si occuperà di rifiuti, permettendo di mettere in contatto forze dell’ordine, Comuni ed il Consorzio stesso.

Al momento l’applicazione può essere utilizzata esclusivamente da volontari formati e dalla polizia locale e permetterà di segnalare al Consorzio i rifiuti abbandonati.

Con la App si potrà conoscere la posizione dei rifiuti grazie all’utilizzo del satellite e si conoscerà la quantità e la tipologia dei materiali.

Con questa applicazione sarà quindi più facile rimuovere i rifiuti e trovare dove vengono scaricati abusivamente quelli lasciati dagli incivili.

 Verranno prese di mira sia le discariche abusive vicino a fossi e fontanili, sia sacchi della spazzatura lanciati a bordo strada. Non solo. Non saranno risparmiati nemmeno i mozziconi gettati a terra o gli scontrini accartocciati e lasciati cadere per la strada, gomme da masticare, la plastica dei pacchetti di sigarette, ecc…

Il Consorzio dei Comuni dei Navigli ha ideato una campagna contro il malcostume dei rifiuti che dovrebbe partire a settembre e coinvolgere numerose amministrazioni del territorio.

Il problema è quanto mai attuale e nessuno degli enti superiori se ne vuole prendere carico” –spiega Giorgio Ghiringhelli, presidente di Ars Ambiente, che ha collaborato al progetto.

Qui, poi, è più rilevante che altrove, vista la presenza di beni naturalistici e non solo”.

Inizialmente si collaborerà anche con il Consorzio Villoresiper.

Giovanni Pioltini – sindaco di Albairate afferma che “Per il territorio è un momento storico; L’abbandono dei rifiuti è un problema culturale, serve cambiare mentalità”.

Comuni che sono al momento interessati al progetto sono quelli del Consorzio: Albairate, Arluno, Bernate Ticino, Besate, Bubbiano, Busto Garolfo, Calvignasco, Casorate Primo, Cassinetta di Lugagnano, Castano Primo, Cisliano, Corbetta, Cusago, Inveruno, Mesero, Morimondo, Nosate, Ozzero, Vanzaghello e Vittuone. Il progetto ha ricevuto anche il plauso di Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia.

In questo modo rispettare l’ambiente sarà molto più facile.

Grazia Crocco

Condividi l'articolo

Grazia Crocco Autore